Logo Garda
Covid 19 Vacanze Sicure per un soggiorno sereno e senza preoccupazioni Scopri di più Chiudi
Top
Tesori Nascosti: Pranzo, un paese e i suoi mestieri
Tenno, Garda Trentino
Aggiungi ai preferiti
Categoria
Difficoltà
Facile
Durata
0:30
Durata in ore
Distanza
1.3
Distanza in km
Periodo consigliato
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dec
Visita dell'installazione artistica open air nel borgo di Pranzo (Tenno): pannelli di legno realizzati dalla locale scuola di scultura dedicati agli antichi mestieri. 

Il percorso dedicato agli antichi mestieri si sviluppa nell’abitato di Pranzo, con l’intento di ricordare sia i luoghi produttivi del piccolo centro che i luoghi pubblici in cui si svolgeva la vita collettiva della comunità.

I grandi pannelli che compongono l'installazione sono tutti scolpiti nel legno – perlopiù di cirmolo – ad opera di studenti e docenti della Scuola del legno di Pranzo, una piccola realtà affermatasi in questi ultimi anni.
Essi ricordano storie più o meno antiche legate alle attività tipiche del territorio e alle loro denominazioni nel dialetto locale. Si tratta di mestieri rintracciabili alla metà del Novecento, ma che rimandano a una ininterrotta tradizione che si perde nei secoli precedenti. Pranzo, borgo ricco di officine, opifici, laboratori e insediamenti produttivi, invita a scoprire angoli caratteristici e scorci di una storia ormai perduta.

Ulteriori informazioni e link utili
  • Pranzo, il nome di questa piccola frazione di Tenno, è legato alla leggenda locale che narra la storia del lago di Tenno. Al posto dello specchio d'acqua sorgeva in origine un paese di montagna, simile a quelli che anche oggi punteggiano le pendici del Tennese. Quando il centro venne sepolto dalla grande frana che andò a formare il lago, poco dopo l'anno 1000, gli abitanti superstiti si spostarono sul versante opposto della valle e fondarono un nuovo paese. Lo chiamarono Pranzo, per ricordare l'ora in cui si staccò la massa di terra che cambiò la loro vita.
  • Storicamente, il primo nucleo di Pranzo è menzionato già nel 771, ma è probabilmente di origine più antica (romana). L'abitato fu probabilmente abbandonato dopo un grande terremoto all'inizio dell'XI secolo (il cataclisma che portò in effetti alla formazione del lago di Tenno) e gli abitanti ricostruirono le loro case poco più a valle.
  • Per ulteriori informazioni su percorsi, attività, eventi  e hotel del Garda Trentino: APT Garda Trentino - Tel. +39 0464 554444 - www.gardatrentino.it
Dati percorso
Facile
Lunghezza
1,3 km
Durata
30 min
Salita
58 m
Discesa
58 m
Tecnica
Impegno fisico
Paesaggio
Punto più alto
516 m
Punto più basso
458 m
Consiglio dell'autore

Il percorso diventa un originale gioco per la famiglia: provate a indovinare quale mestiere è rappresentato in ogni pannello! 

Indicazioni sulla sicurezza

Gli itinerari “Tesori Nascosti” sono stati ideati per far conoscere le località meno note e le strade meno battute del Garda Trentino: per questo motivo spesso lungo il percorso la segnaletica è eterogenea o del tutto assente. Si raccomanda perciò di ricorrere a una buona mappa dell'area da portarsi durante l'escursione. Ricordatevi poi i riferimenti geografici di massima: Lago di Garda = sud, monte Stivo = est, Rocchetta = ovest, Castello di Arco = Nord.

Il numero di telefono per le emergenze è il 112.

Le informazioni contenute in questo scheda sono soggette ad immancabili variazioni, nessuna indicazione ha quindi valore assoluto. Non è possibile evitare del tutto inesattezze o imprecisioni, in considerazione della rapidità dei cambiamenti ambientali o meteorologici che possono verificarsi. In questo senso decliniamo ogni responsabilità per eventuali cambiamenti subiti dall’utente. Si consiglia, comunque, di accertarsi, prima di effettuare un’escursione, sullo stato dei luoghi e sulle condizioni ambientali o meteorologiche.  

Punto di partenza
Pranzo di Tenno
Indicazioni

L'itinerario suggerito è circolare e inizia nei pressi della vecchia scuola del paese, in via Nino Pernici [pannello 1].

Partendo dalla scuola, si raggiunge la vicina chiesa di S. Leonardo. Si prosegue per via Cavada [pannelli 3, 4, 5, 6] e si continua fino all'incrocio con via Guella, imboccando poi quest'ultima. Nei pressi del pannello raffigurante il barbiere [7], si imbocca “via di Val” [pannelli da 8 a 13]. Si prosegue fino alla strada provinciale,  che si attraversa nei pressi della fermata dell'autobus, poco oltre al pannello raffigurante il castagno [13]. Proseguendo lungo via dei Castagni si incontrano sulla destra i resti dell'antico forno, e si torna infine sulla strada provinciale a valle dei semafori, nei pressi del [pannello 15], la casa del medico.

Raggiunto il parcheggio nei pressi della vecchia osteria [17] si imbocca la strada che scende verso il paese (in direzione della chiesa) e si svolta a destra al primo bivio, percorrendo via dei Noderi fino alla casa del notaio [18]. Si svolta a destra per una deviazione verso il [pannello 20] dedicato ai muratori, oppure a sinistra per il [pannello 19] e il rientro al parcheggio in via Nino Pernici.

Come arrivare

Come raggiungere il Garda Trentino: www.gardatrentino.it

Dove parcheggiare
Parcheggio libero disponibile in via Nino Pernici, nei pressi dell'inizio del percorso.  
Questa escursione è piuttosto semplice e non presenta particolari difficoltà. Tuttavia, consigliamo di indossare calzature adeguate e di portarsi un cappello, crema solare, occhiali da sole. Non dimenticate anche dell'acqua.
Potrebbe interessarti anche...
Scopri i tour correlati
Riva del Garda, Garda Trentino
Distanza 1,7 km
Durata 26 min
Salita 14 m
Riva del Garda, Garda Trentino
Distanza 0,4 km
Durata 07 min
Salita 10 m
Arco, Garda Trentino
Distanza 2,9 km
Durata 58 min
Salita 109 m
Riva del Garda, Garda Trentino
Distanza 2,8 km
Durata 44 min
Salita 19 m