Logo Garda
Top

Valle dei Laghi Trail-Tour

Valle dei Laghi
Categoria
Difficoltà
Difficile
Durata
6:00
Durata in ore
Distanza
43.8
Distanza in km
Stato
aperto
Periodo consigliato
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dec

Giro molto vario attraverso l’intera Valle dei Laghi.

Segnaletica: 1710. Valle dei Laghi Trail - Tour

Dopo la partenza da Vezzano, si scende attraverso Fraveggio e Padergnone al Lago di Toblino fino all’omonimo castello, che troneggia su una penisola rocciosa nel lago. Da qui inizia una ripida salita su una strada secondaria asfaltata e chiusa al traffico fino a Ranzo, un borgo un po’ remoto ma per questo ancora più suggestivo. La spettacolare strada scavata nella roccia riporta a fondovalle e in direzione nord-est si attraversano le località di Lon, Ciago e Covelo fino al Monte Terlago, passando più volte dalla strada alle piste forestali e ai tratti più facili. Percorsi un po’ più impegnativi devono essere affrontati prima di raggiungere l’idilliaco Lago di Lamar e la località di Terlago. Superato il Lago di Terlago, il percorso prosegue lungo la pista ciclabile fino al punto di partenza a Vezzano.

Varianti: 1710a. Variante Terlago

Ulteriori informazioni e link utili

Per ulteriori informazioni su percorsi, servizi bike (noleggi, officine, shop, ecc...) e alloggi a misura di sportivo: Garda Trentino - +39 0464 554444.

 

Dati percorso
Difficile
Numero percorso
1710
Lunghezza
43,8 km
Durata
6 h 00 min
Dislivello (+)
1.420 m
Dislivello (-)
1.420 m
Tecnica
Impegno fisico
Paesaggio
Punto più alto
937 m
Punto più basso
423 m
Consiglio dell'autore

Assolutamente da non perdere il panorama dalla strada tra Ranzo e Lon, da dove si vedono il lago di Toblino, con il suo castello, il lago di Cavedine e anche il lago di Garda.

Indicazioni sulla sicurezza

ITRS - International Trail Rating System

L’ITRS è una metodologia oggettiva per classificare percorsi e trail dal punto di vista dei biker valutando quattro aspetti:

  • Difficoltà tecnica: livello di abilità necessario
  • Forma: effetto combinato di lunghezza, salita e discesa
  • Fattore Wilderness: pianificazione necessaria tenuto conto della ricezione telefonica, delle opzioni di soccorso, dell’approvvigionamento di acqua e della fauna selvatica
  • Esposizione: conseguenze di un’eventuale caduta

Scopri di più sul sistema ITRS e verifica la classificazione di questo itinerario nella galleria fotografica.

 

Safety Tips

  1. Indossa sempre il casco.
  2. Pianifica la tua uscita.
  3. I sentieri sono condivisi con altri fruitori. Dai sempre la precedenza agli escursionisti a piedi.
  4. Controlla la velocità in base alla tua esperienza.
  5. Percorri lentamente i sentieri affollati, sorpassa con cortesia e rispetto.
  6. Non abbandonare mai i percorsi segnalati, non percorrere sentieri chiusi.
  7. Evita i sentieri in caso di fango per non danneggiarli ulteriormente.
  8. Rispetta la proprietà pubblica e privata.
  9. Sii sempre autosufficiente.
  10. Non viaggiare solo/a in zone isolate.

Le informazioni contenute in questa scheda sono soggette ad immancabili variazioni, nessuna indicazione ha quindi valore assoluto. Non è possibile evitare del tutto inesattezze o imprecisioni, in considerazione della rapidità dei cambiamenti ambientali o meteorologici che possono verificarsi. In questo senso decliniamo ogni responsabilità per eventuali cambiamenti subiti dall’utente. Si consiglia, comunque, di accertarsi, prima di effettuare un’escursione, sullo stato dei luoghi e sulle condizioni ambientali o meteorologiche.

Punto di partenza
Vezzano
Indicazioni

Partenza dal paese di Vezzano (395 mslm). Si prende la SP 18dir., Via Dante, in direzione Fraveggio. Dopo 650 m. circa di leggera salita si segue l’indicazione a sinistra per il centro di Fraveggio (440 mslm). Al primo bivio a sinistra si prende una stradina in discesa che presto diventa sterrata, la si percorre per circa 1 Km fino a trovarsi in corrispondenza dello svincolo con ponte tra la SS 45bis e la SP 84, che vediamo di fronte a noi. Si tiene la destra, sempre su sterrata, che affianca la SS 45bis per circa 850 m. in discesa. Si passa sotto la strada statale e si percorre la stradina via S. Valentino, ora asfaltata, che conduce al paese di Padergnone (280 mslm). Si attraversa il paese percorrendo via XII Maggio, fino ad incrociarsi con la strada principale in corrispondenza della piazzetta che ospita il municipio e la chiesa. Per via Nazionale, a destra, si sottopassa e poi ci si immette sulla SS 45bis, che si segue fino al ponte ed alla rotatoria in località Due Laghi (245 mslm). Da qui si continua per circa 1 Km, raggiungendo Castel Toblino. Di fronte all’ingresso al castello, prende avvio una strada sterrata, affiancata da cipressi: questa è nominata passeggiata Castel Toblino - Ranzo e contrassegnata dal segnavia SAT 613, conduce in salita al paesino di Ranzo in 3,5 Km circa. Raggiunto un bivio con capitello, si gira a sinistra per stradina asfaltata tra i prati, si oltrepassa una croce in pietra ed il bivio che porta alla chiesetta di S. Vigilio e continuando si raggiunge il centro del paese e la chiesa dal campanile romanico (743 mslm). Il percorso segue la SP 18dir., in discesa, che taglia il fianco del monte con una superba vista della Valle dei Laghi e del Lago di Garda. Oltrepassata una caratteristica galleria di roccia si giunge al paese di Lon (544 mslm). Alle prime case si svolta a sinistra per via al Monte Gazza e si arriva nella piazza del paese dalla quale si svolta ancora a sinistra e si segue la strada in direzione Ciago dentro al bosco. Al bivio con la sterrata si svolta a destra, seguendo le indicazioni SAT 627 Sentiero di San Vili, si scende nel paese di Ciago (565 mslm)., lo si attraversa lungo via al Belvedere, via di S. Rocco e poi via ai Segrai, che termina in un ripido sentiero che conduce al paese di Covelo (589 mslm), sempre seguendo le tabelle SAT 627. Si segue via Nino Poòli diritti in direzione nord passando ai piedi della chiesa e raggiungendo un incrocio. Continuando su via per Ariòl, in salita per poco più di 1 Km si raggiunge la località di Maso Ariòl (654 mslm), dove ritroviamo i segnavia SAT 627. Al bivio in paese si prende la strada a sinistra in salita e si raggiunge maso Parisoi; si prosegue sempre seguendo SAT 627 fino a raggiungere la parte alta del paese di Monte Terlago (750 mlsm). Dopo un breve strappo in salita in direzione Prada, la sterrata continua attraversando un bell’ambiente prativo. Ad un bivio si lascia il SAT 627 per il SAT 682 e dopo 2 Km si raggiunge il punto di maggior quota del percorso (935 mslm). In breve si giunge ad un altro bivio con una sterrata che, abbandonato il SAT 682, scende ripidamente per circa 650 m in direzione lago di Lamar., fino a trovare un’altra strada sterrata che con discesa meno impegnativa raggiunge il lago di Lamar (714 mslm). Si aggira il lago da nord con forte pendenza seguendo nuovamente il SAT 627. All’incrocio al termine della rampa (775 mslm) si lascia SAT 627 e si segue in saliscendi la sterrata che attraversa tutta la Selva Faeda e raggiunge il campeggio Laghi di Lamar dopo circa 3 Km (730 mslm). Con segnavia SAT 615, si scende fino ad incrociare la strada forestale che porta verso il paese di Terlago. Si segue quest’ultima in discesa fino all’ingresso del paese (455 mslm), poi a sinistra su via per Val Manega fino al bivio con l’asfalto di via Fratelli Negriolli, che porta al lato nord del lago di Terlago. L’asfalto termina ad un bivio, si tiene la destra e pochi metri oltre, sempre a destra, si stacca un sentiero che scende fino alla sponda del lago. Ora a destra si segue la stradina che costeggia il lago sulla sponda occidentale e si prosegue fino ad incrociarsi con Via al Lago. Sull’altro lato della strada ha inizio la pista ciclopedonale che costeggia la porzione meridionale del lago, fino ad incrociarsi con la SP 18, nei pressi della chiesetta di S. Pantaleone. Attraversata la strada, si continua lungo la pista ciclopedonale che porta senza più deviazioni, dopo 5,6 Km, al paese di Vezzano dal quale siamo partiti.

 

– È possibile accorciare questo percorso a 29 Km di lunghezza e 797 m. di dislivello utilizzando la SP18 dir che collega Fraveggio a Lon. Dopo 650 m dalla partenza, invece di girare per il centro di Fraveggio, si continua per la strada principale, che con ampie curve in 1,5 Km sale al paese di Lon, dove ci si riallaccia al percorso già descritto.

 – Un’altra proposta di accorciamento può essere effettuato uscendo dal percorso a maso Ariòl. Seguendo la strada principale in paese si raggiunge la SP18 che porta a Monte Terlago ed in località Vallene deviare verso il campeggio Laghi di Lamar. Deviazione di 2,1 Km. Con questa deviazione la lunghezza del percorso diventa di 32 Km e 866 m. di dislivello.

 – Se utilizziamo entrambe le scorciatoie, il percorso misura una lunghezza di 20 Km ed un dislivello di 471 m.

Mezzi pubblici

Pietramurata, Sarche, i Laghi di Toblino e Santa Massenza (fermata Due Laghi) e Vezzano sono collegati agli altri centri del Garda Trentino dalla linea bus extraurbana 205 (Riva del Garda-Sarche-Trento).

Informazioni aggiornate su orari e tratte.

 

Come arrivare
Dove parcheggiare

Parcheggio in Via Roma a Vezzano o in Via Stoppani presso il Teatro Valle dei Laghi.

 

Le escursioni in sella alla tua bicicletta richiedono abbigliamento e attrezzatura specifica. Anche in occasione di uscite relativamente brevi e agevoli, è sempre meglio essere ben equipaggiati per non incorrere in spiacevoli sorprese e per fronteggiare imprevisti come, ad esempio, un temporale improvviso o un calo di energia: anche gli imprevisti fanno parte del divertimento!

Ricordati inoltre di valutare bene il tipo di percorso che stai affrontando, le località che prevedi di attraversare e la stagione in corso. Ha piovuto? Attenzione! I sentieri saranno più scivolosi e quindi bisogna essere più cauti.

Cosa portare con sé durante un’escursione in bicicletta?

  • scorta d'acqua adeguata in base al proprio fabbisogno (considerate temperatura, possibilità di rifornimento, durata del percorso)
  • snack (per esempio, frutta secca o barrette)
  • giacca antivento e antipioggia
  • maglia e calze di ricambio
  • crema solare
  • occhiali da sole
  • guanti da bici
  • mappa o dispositivo gps
  • torcia meglio se da casco o manubrio (un imprevisto o un guasto tecnico possono dilungare i tempi dell'escursione
  • kit di primo soccorso
  • kit di riparazione bici per rimediare incidenti meccanici
  • fischietto di segnalazione

Lascia sempre detto a qualcuno dove sei diretto e quanto tempo hai previsto per la tua escursione.

Il numero unico di emergenza è 112.

Potrebbe interessarti anche...
Scopri i tour correlati
Il rientro al Lago di Cavedine con la Bassa Valle del Sarca sullo sfondo | © Archivio Garda Trentino (ph. Marco Giacomello), Garda Trentino
Facile
Valle dei Laghi
Variante San Siro
Distanza 8,8 km
Durata 1 h 00 min
Dislivello (+) 340 m
Dislivello (-) 210 m
Stato
aperto
Pista Ciclabile - Dro | © Archivio APT Garda Trentino (ph. Vuilleumier) , Garda Trentino
Facile
Arco, Dro & Drena
Dro Family Tour
Distanza 9,6 km
Durata 1 h 05 min
Dislivello (+) 57 m
Dislivello (-) 58 m
Stato
aperto
Passo della Morte | © Archivio Garda Trentino (ph. Uli Stanciu), North Lake Garda Trentino
Medio
Comano, Valle dei Laghi
Comano Banale Trail-Tour
Distanza 20,8 km
Durata 3 h 20 min
Dislivello (+) 760 m
Dislivello (-) 760 m
Stato
aperto
Lago di Valagola nel Parco Naturale Adamello Brenta | © Archivio Garda Trentino (ph. Ronny Kiaulehn), Garda Trentino
Difficile
Comano
Dolomiti Movlina - Tour
Distanza 75,2 km
Durata 8 h 00 min
Dislivello (+) 1.950 m
Dislivello (-) 1.950 m
Stato
chiuso
Salita in mountain bike dal Sentiero del Ponale | © Archivio Garda Trentino (ph. Watchsome), North Lake Garda Trentino
Difficile
Ledro, Riva del Garda
Bocca Fortini - Tour
Distanza 35,6 km
Durata 6 h 00 min
Dislivello (+) 1.530 m
Dislivello (-) 1.530 m
Stato
aperto
Stazione di inanellamento di Bocca Caset | © Archivio Garda Trentino (ph. Tommaso Prugnola), Garda Trentino
Medio
Ledro
Variante Caset Rinalt - Trail
Distanza 8,0 km
Durata 1 h 00 min
Dislivello (+) 140 m
Dislivello (-) 910 m
Stato
aperto