Logo Garda
Covid 19 Vacanze Sicure per un soggiorno sereno e senza preoccupazioni Scopri di più Chiudi
Top
Monte Velo - Passo S.Barbara - Loppio
Torbole sul Garda - Nago, Arco
Aggiungi ai preferiti
Categoria
Difficoltà
Difficile
Durata
3:00
Durata in ore
Distanza
41.2
Distanza in km
Periodo consigliato
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dec
Un tour breve ma intenso, per scalatori. Il monte Velo, tanto duro quanto bello, è una delle salite più frequentate dagli amanti delle due ruote del Garda Trentino.

Inserito nelle "Grandi salite del Trentino", il Monte Velo è un must per tutti gli appassionati, sopratutto per gli amanti delle pendenze. Quasi 13 chilometri, gran parte dei quali all'ombra, per raggiungere Passo Santa Barbara a quota 1170 metri. Nel 2002 vide il passaggio del Giro d'Italia, nella tappa in cui Cadel Evans perse la maglia rosa.

Questo itinerario propone la variante classica, con la discesa dalla Val di Gresta verso Loppio. Fra gli altri percorsi troverete altre due varianti, più impegnative: una che prevede il ritorno attraverso la Vallagarina, l'altra che inserisce la scalata al Monte Bondone.

Dal punto di vista tecnico, la salita ha una pendenza molto costante intorno al 8,5%, con alcuni brevi tratti che superano il 12%. La discesa è molto piacevole, in quanto la sede stradale è molto larga e il traffico veramente limitato.

Ulteriori informazioni e link utili
Per ulteriori informazioni su percorsi, servizi bike (noleggi, officine, shop, ecc...) e alloggi a misura di sportivo - APT Garda Trentino +39 0464 554444 
Dati percorso
Difficile
Lunghezza
41,2 km
Durata
3 h 00 min
Salita
1.239 m
Discesa
1.246 m
Tecnica
Impegno fisico
Paesaggio
Punto più alto
1.175 m
Punto più basso
66 m
Consiglio dell'autore

D'estate non impiegheremo molto a terminare l'acqua della nostra borraccia. Nessun problema, troviamo una fontana sia a metà che in cima alla salita del Velo.

Indicazioni sulla sicurezza
  1.  Controlla la tua bici regolarmente, soprattutto se è da anni che ti accompagna sulla strada.

  2. Renditi visibile: il giubbotto catarifrangente (o le bretelle riflettenti) è sempre obbligatorio in galleria e sulle strade extraurbane dopo il tramonto.

  3. Metti sempre il casco.

  4. Assicurati che le luci anteriori e posteriori della bici siano funzionanti.

  5. Mostra in anticipo l'intenzione di spostarti utilizzando le braccia e, prima di muoverti, controlla che non ci siano veicoli in avvicinamento alle tue spalle.

  6. Non utilizzare cuffie o auricolari del cellulare: in strada serve tutta la tua attenzione!

  7. Rispetta la segnaletica stradale: fermati ai semafori e non andare contromano.

  8. Se pedali in gruppo, procedi sempre in fila indiana.

  9. Hai il campanello, usalo per segnalare la tua presenza ai pedoni. Evita di salire sui marciapiedi e, se è necessario, porta la bici a mano.

  10. Se ci sono delle piste ciclabili, usale: ne va della tua sicurezza ed è un obbligo secondo il Codice della strada.

Punto di partenza
Arco - Ponte sul Sarca
Indicazioni

Il nostro percorso parte dal parcheggio al ponte, appena fuori dal centro di Arco. Attraversiamo il ponte e alla rotonda teniamo la destra. Seguiamo le indicazioni per Rovereto. Pochi metri dopo il cartello che indica l'inizio della frazione di Bolognano giriamo a sinistra. Allo stop procediamo diritti e iniziamo la scalata al Monte Velo. Ci aspettano quasi 13 tosti chilometri di salita. Grazie a numerosi tornanti ravvicinati superiamo la località residenziale dei Gazzi. Procediamo in salita, i tornanti ora sono più distanti fra di loro. A metà salita, dopo un tratto molto duro, incontriamo la località di Salve Regina, dove una fontana sulla sinistra ci permette di riempire la nostra borraccia. Riprendiamo a pedalare. Ora tratti nel bosco si alternano a tratti aperti, con vista sulla “busa”. Giunti in località Velo la strada spiana per un breve tratto. Superate le case si ritorna a salire nel bosco per gli ultimi 2 chilometri che ci conducono a Passo Santa Barbara. Ora la strada scende verso Ronzo Chienis. Procediamo in direzione Riva. La discesa è lunga ma veloce e in breve tempo raggiungiamo Loppio. Alla rotonda giriamo a destra, e poco dopo ci immettiamo nella ciclabile che costeggia la statale. Lungo questo tragitto, possiamo ammirare l'alveo del lago di Loppio, bacino prosciugato nel 1956 a seguito dalla costruzione della galleria Adige-Garda che ha fatto sprofondare le falde freatiche. Affrontiamo l’ultima asperità della giornata, la breve salita al Passo San Giovanni, che precede la discesa verso l'abitato di Nago. Alla fine del paese imbocchiamo la "vecchia Nago", strada poco trafficata, che conduce a Torbole. La strada è in forte pendenza e il panorama merita sicuramente una foto. Ci dirigiamo in direzione Riva e appena dopo il ponte sul fiume Sarca prendiamo la ciclabile sulla destra, che ci riporta ad Arco.

Mezzi pubblici
I centri del Garda Trentino - Riva del Garda, Torbole sul Garda e Arco- sono collegati da diverse linee urbane ed extraurbane, che permettono di raggiungere i punti d'accesso ai percorsi.

Per informazioni aggiornate su orari e tratte

Riva del Garda e Torbole sul Garda sono raggiungibili anche con il servizio di navigazione pubblica.

Come arrivare
Dove parcheggiare
Possibilità di parcheggio gratuito a Caneve (5 minuti a piedi dal centro).

Ulteriori parcheggi a pagamento presso Foro Boario, Via Caproni Maini (Parcheggio al Ponte), Posta (Via Monache).

Le uscite in sella alla vostra bici da corsa, che siano solitarie o in compagnia dei vostri amici, richiedono abbigliamento e attrezzatura specifica. Anche in occasione di uscite relativamente brevi e agevoli, è sempre meglio essere ben equipaggiati per non incorrere in spiacevoli imprevisti come un temporale improvviso o un calo di energia.

Non paragonare la bici da corsa alla mtb: salite che risultano essere facilmente percorribili con una mountain bike potrebbero non esserlo in sella a una road bike. Le differenze tecniche fra i due tipi di bicicletta, infatti, potrebbero rendere certe pendenze proibitive per molti appassionati.

Ricordati inoltre di valutare bene il tipo di percorso che stai affrontando, le località che prevedi di attraversare e la stagione in corso. Il Garda Trentino è ricco di gallerie, all'interno delle quali è molto importante rendersi ben visibili. Ha piovuto? Attenzione! La vernice delle linee bianche e delle strisce pedonali risulta molto scivolosa.

Cosa portare con se durante un'uscita in bici da corsa?

  • Casco
  • Guanti da bici
  • Occhiali da bici
  • Giacca antivento e antipioggia
  • Luci anteriori e posteriori
  • Giubbotto catarifrangente (o bretelle riflettenti)
  • Snack (frutta secca o barrette)
  • Borraccia d'acqua (o sali minerali)
  • Kit di riparazione (Leve per pneumatici, minipompa, camera d'aria di scorta)

Lasciate sempre detto a qualcuno dove siete diretti e quanto tempo avete previsto per la vostra escursione.

Infine il numero telefonico in caso di emergenza è il 112

Arco
Bike Stop Info Point Arco
bike stop
Torbole sul Garda - Nago
Bike Stop Via Matteotti - Torbole
bike stop
Arco
Bike Stop Parking Caneve - Arco
bike stop
Torbole sul Garda - Nago
Bike Stop Parking Coel - Nago
bike stop
Arco
Bike Stop Parking Carmellini - Arco
bike stop
Torbole sul Garda - Nago
aperto
chiuso
bike shop
Riva del Garda
aperto
chiuso
bike shop
Torbole sul Garda - Nago
bike shuttle
Arco
aperto
chiuso
bike shop
Potrebbe interessarti anche...
Scopri i tour correlati
Ledro, Comano, Riva del Garda, Tenno
Distanza 91,8 km
Durata 5 h 00 min
Differenza di altezza 953 m
Ledro
Distanza 42,4 km
Durata 3 h 30 min
Differenza di altezza 321 m
Torbole sul Garda - Nago
Distanza 116,9 km
Durata 8 h 00 min
Differenza di altezza 1.569 m
Ledro
Distanza 51,9 km
Durata 4 h 00 min
Differenza di altezza 448 m
Riva del Garda, Valle dei Laghi, Arco, Dro & Drena
Distanza 40,0 km
Durata 2 h 20 min
Differenza di altezza 209 m
Riva del Garda, Ledro
Distanza 63,1 km
Durata 5 h 00 min
Differenza di altezza 625 m