Logo Garda
Top
Sul Monte Misonet
Comano
Aggiungi ai preferiti
Categoria
Difficoltà
Medio
Durata
3:40
Durata in ore
Distanza
8.5
Distanza in km
Stato
aperto
Periodo consigliato
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dec
Un'escursione nel verde bosco del Monte Misonet.
Un’escursione che si può effettuare in una mezza giornata, ma che richiede un po’ d’allenamento prima di essere intrapresa. Si sarà impressionati dal bosco, dalla sua vegetazione e dalle sue piante d’un intenso colore che varia dal verde chiaro al verde cupo.
Ulteriori informazioni e link utili
Dati percorso
Medio
Lunghezza
8,5 km
Durata
3 h 40 min
Salita
501 m
Discesa
501 m
Tecnica
Impegno fisico
Paesaggio
Punto più alto
1.087 m
Punto più basso
640 m
Indicazioni sulla sicurezza
  • preparate il vostro itinerario;
  • scegliete un percorso adatto alla vostra preparazione;
  • scegliete equipaggiamento e attrezzatura idonei ;
  • consultate I bollettini nivometereologici;
  • partire da soli è più rischioso;
  • lasciate informazioni sul vostro itinerario e sull’orario approssimativo di rientro;
  • non esitate ad affidarvi ad un professionista;
  • fate attenzione alle indicazioni e alla segnaletica che trovate sul percorso;
  • non esitate a tornare sui vostri passi;
  • in caso di incidente date l’allarme chiamando il numero breve 112.

Come immaginerai, la percorribilità degli itinerari in un ambiente montano è strettamente legata alle condizioni contingenti e dipende quindi da fenomeni naturali, cambiamenti ambientali e condizioni meteo. Per questo motivo, le informazioni contenute in questa scheda potrebbero aver subito variazioni. Prima di partire, informati sullo stato del percorso contattando il gestore dei rifugi sul tuo percorso, le guide alpine, i centri visitatori dei parchi naturali e gli uffici turistici.

Punto di partenza
Chiesa di Favrio
Indicazioni
Difficoltà: E (escursionistico)

Da Favrio, precisamente dalla chiesa dove si può parcheggiare, ha inizio il percorso. Seguendo la segnaletica SAT 433 fino al Misonét.
Il sentiero SAT 433 è un semplice sentiero sassoso, a tratti ripido, lungo il quale si trova la nicchia di S. Antonio Abate, posta su una roccia, e il capitello della “Madonnina” con la scritta: “Passegger che passi per questa via, ti prego ‘n’Ave Maria”.
Dopo una sosta seguendo la strada, al limitare del bosco, si giunge all’incrocio dove arriva il sentiero SAT 433; da qui, deviando a sinistra, si sale per circa trecento metri e ci si immette nella strada forestale proveniente dalla Torbiera e diretta verso il Monte Misone. Abbandonando il segnavia 433, che sale verso il Monte Misone, si devia a destra e si scende sempre in mezzo al bosco. Lasciata a sinistra una piccola baita, si giunge ad un’altra strada forestale asfaltata che porta alle Malghe del Misone. Si prosegue a destra scendendo per alcuni tornanti e, superato un ponticello, si scende verso la fine della discesa   fino alla zona archeologica sulla strada statale N° 421 dei laghi di Molveno e Tenno. Ci si inoltra a destra sulla Strada Statale e dopo pochi metri si prende la stradina a mano destra, pure asfaltata, che costeggia una zona a pic-nic con fontanella. Ripreso il cammino lungo detta stradina, si superano alcune villette e si percorre un sentiero per il Molino e da qui si devia a destra sulla strada comunale proveniente da Fiavé e diretta a Favrio, punto di partenza e d’arrivo dell’escursione.

Come arrivare
Da Ponte Arche/Comano Terme prendere la direzione Fiavé e arrivati all'incrocio del paese prendere la sinistra verso Favrio (5 km).
Dove parcheggiare
Parcheggio libero a Favrio.
Le escursioni in montagna richiedono abbigliamento e attrezzatura specifica. Anche in occasione di uscite relativamente brevi e agevoli, è sempre meglio essere ben equipaggiati per non incorrere in spiacevoli sorprese e per fronteggiare imprevisti come ad esempio un temporale improvviso o un calo di energia.

Cosa portare per un trekking in montagna?

Nello zaino (per un'escursione giornaliera di norma si consiglia un 25/30L) è bene portare:

 

  • borraccia (1L)
  • snack (per esempio, frutta secca o cioccolato)
  • kit di pronto soccorso
  • giacca antivento
  • una maglia in pile
  • maglietta e calze di ricambio (possibilmente chiusi in un sacchetto di plastica)
  • indossate o almeno portate nello zaino un paio di pantaloni lunghi
  • cappellino
  • crema solare
  • occhiali da sole
  • guanti
  • fischietto per farsi rintracciare in caso di emergenza

 

 

Numero telefonico in caso di emergenza: 112

Indossate inoltre calzature adatte al percorso ed alla stagione. Il piano di calpestio dei sentieri può essere irregolare o sconnesso ed un paio di scarponcini vi proteggerà dalle distorsioni. Un pendio erboso, una placca di roccia o un sentiero ripido, se bagnati, possono diventare pericolosi senza calzature adeguate.

Per finire... ... non dimenticate la macchina fotografica! Servirà per immortalare l'escursione e gli innumerevoli scorci mozzafiato che il Garda Trentino nasconde ad ogni angolo. Se poi volete condividere con noi i vostri ricordi potete usare l'hashtag #GardaTrentino

Potrebbe interessarti anche...
Scopri i tour correlati
Ledro
Distanza 3,9 km
Durata 3 h 10 min
Differenza di altezza 295 m
Stato
aperto
Arco
Distanza 8,6 km
Durata 4 h 00 min
Differenza di altezza 668 m
Stato
aperto
Ledro
Distanza 18,0 km
Durata 8 h 00 min
Differenza di altezza 375 m
Stato
aperto
Ledro, Tenno, Comano, Riva del Garda
Distanza 18,2 km
Durata 8 h 00 min
Differenza di altezza 620 m
Stato
aperto
Ledro
Distanza 12,1 km
Durata 6 h 00 min
Differenza di altezza 594 m
Stato
aperto
Ledro
Distanza 7,1 km
Durata 3 h 51 min
Differenza di altezza 915 m
Stato
aperto