Logo Garda
Top
1713. Side Tour del Monte Gazza
Valle dei Laghi
Aggiungi ai preferiti
Categoria
Difficoltà
Difficile
Durata
9:00
Durata in ore
Distanza
48.9
Distanza in km
Periodo consigliato
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dec

Il percorso porta dai confini della Valle dei Laghi sull'altopiano della Paganella, passando per Andalo e il lago di Molveno.

Il percorso parte dall'abitato di Vezzano e porta verso la zona di Bael con vista sulla forra del Sarca e la zona Stenico e San Lorenzo in Banale. Qui si continua su una facile strada nel bosco utilizzata per le baite di montagna fino a raggiungere la parte retrostante il lago di Molveno. Proseguendo verso il lago su una strada asfaltata si giunge sulla riva del lago e lo si costeggia fino a raggiungere il paese di Molveno con le Dolomiti di Brenta che fanno da sfondo. Una volta superato Molveno ci si dirige all'interno di uno stretto e suggestivo canyon verso Andalo fino a superarlo e risalire su una strada forestale verso il pian Dosson. Giunti a circa 1450 m.s.l.m. ci troviamo sulle piste da sci e ci dirigiamo sempre in salita verso i prati del monte Gazza che vengono utilizzati come zona di alpeggio. Qui si attraversano i prati dove si vede la Valle dei Laghi e il Lago di Garda per poi scendere verso Margone e tornare verso l'abitato di Ranzo al punto di partenza.

Ulteriori informazioni e link utili

Per chi non è in grado di risalire con la bici sull'altopiano della Paganella c'è la possibilità di utilizzare l'impianto di risalita da Andalo fino al Doss Pelà, dove ci si può ricollegare al percorso saltando gran parte della salita.

Dati percorso
Difficile
Lunghezza
48,9 km
Durata
9 h 00 min
Salita
1.950 m
Discesa
1.950 m
Tecnica
Impegno fisico
Paesaggio
Punto più alto
1.820 m
Punto più basso
741 m
Consiglio dell'autore

Durante il percorso si possono osservare le maestose Dolomiti di Brenta che fanno da sfondo al Lago di Molveno e dalla cima si vede tutta la Valle dei Laghi con il Lago di Garda.

Indicazioni sulla sicurezza

CODICE DI COMPORTAMENTO PER UN BIKING SOSTENIBILE

  • Pianificate la vostra uscita
  • Condividete i sentieri con gli altri fruitori
  • Date sempre la precedenza agli escursionisti a piedi
  • Controllate la velocità in base alla vostra esperienza
  • Percorrete lentamente i sentieri affollati, sorpassate con cortesia e rispetto
  • Non abbandonate mai i percorsi segnalati, non percorrere sentieri chiusi
  • Evitate i sentieri in caso di fango per non danneggiarli ulteriormente
  • Rispettate la natura, il sentiero, le piante e gli animali
  • Non spaventate gli animali
  • Non abbandonate i rifiuti
  • Rispettate la proprietà pubblica e privata
  • Siate sempre autosufficienti
  • Non viaggiate soli in zone isolate
  • Lasciate impronte leggere e limitatevi a scattare foto come ricordo dell’uscita

INDOSSATE SEMPRE IL CASCO!

Suggerimenti tratti dai codici di comportamento NORBA E IMBA.

Le informazioni contenute in questo scheda sono soggette ad immancabili variazioni, nessuna indicazione ha quindi valore assoluto. Non è possibile evitare del tutto inesattezze o imprecisioni, in considerazione della rapidità dei cambiamenti ambientali o meteorologici che possono verificarsi. In questo senso decliniamo ogni responsabilità per eventuali cambiamenti subiti dall’utente. Si consiglia, comunque, di accertarsi, prima di effettuare un’escursione, sullo stato dei luoghi e sulle condizioni ambientali o meteorologiche.

Punto di partenza
Ranzo
Indicazioni

Partenza dal paese di Ranzo, da piazza don Alfonso Amistadi (743 m.s.l.m.). Seguire la pianeggiante Strada San Vigilio in direzione SO; al primo bivio prendere a destra in leggera salita percorrendo la strada che con due ampi tornanti si alza a monte del paese. Al primo Km termina l’asfalto e si prosegue su ampia sterrata, si oltrepassa una breve galleria e si giunge ad un primo bivio (890 m.s.l.m.), dove si prende a sinistra. Ora in discesa e poi in saliscendi si oltrepassano località Bael, Largè, Pezol, fino a raggiungere l’asfalto della SS 421 nei pressi di Nembia (785 m.s.l.m.), da Ranzo circa 7,5 Km. Ora si segue per 150m la SS 421, per lasciarla verso sinistra su asfalto e poi subito a destra lungo una sterrata che corre parallela alla SS 421. Superato il canale con un ponte, si raggiunge una strada asfaltata che presa a destra porta alla sponda meridionale del lago di Molveno. Da qui parte un sentiero che costeggia la sponda orientale, prima rimanendo tra lago e SS 421, poi attraversatala, corre parallela a questa, in tutto per circa 4 Km. Si incrocia nuovamente la statale portandosi in riva al lago per breve tratto, per ritornare nuovamente su di essa e prendere una stradina, dapprima asfaltata, che con una curva porta in alto, di fronte al paese di Molveno (930 m.s.l.m.). Il percorso prosegue lungo il Rio di Lambin, giungendo al paese di Andalo (1040 m.s.l.m.). All’incrocio in centro al paese, si prende la SP 64 con direzione Fai della Paganella e la si segue per 2,1 Km. Si prende il bivio a destra su strada forestale con indicazione Pian Dosson. La forestale risale il pendio per circa 3,5 Km, fino a raggiungere le piste di sci a Pian Dosson (1450 m.s.l.m.). Rimanendo sulla sinistra lungo il bosco e sotto la linea dell’impianto di risalita, la sterrata continua a salire e gira poi verso destra lungo la pista. Successivamente si continua in salita, si attraversano due altre piste, e con alcuni tornanti sale per 6,2 Km circa fino alla malga di Covelo (1781 m.s.l.m.). Da qui il percorso scende al sottostante passo di San Giovanni (1675 m.s.l.m.), risale il Coel de la Casina con un ripido sentiero e infine tramite diversi sali/scendi arriva alla Malga di Gaza. L’ultimo pezzo porta su strada asfaltata verso il paese di Margone (941 m.s.l.m.) e poi al bivio con la 18dir (760 m.s.l.m.). Da questo si svolta a destra e si percorre per 3 Km la strada fino a raggiungere il punto di partenza nel paese di Ranzo.

 

Il percorso può essere intrapreso in entrambi i sensi di marcia:

  • in senso orario (come descritto sopra) il percorso presenta un tratto di salita dove si deve spingere la bicicletta per circa 100m in prossimità del Coel de la Casina per la presenza di pietre
  • in senso antiorario il percorso non presenta punti di particolare difficoltà in quanto il tratto del Coel de la Casina si affronta in discesa
Mezzi pubblici

Ranzo si può raggiungere con gli autobus extraurbani.

Da Riva del Garda:

  • Linea 205 (Riva del Garda - Trento) fino a Cadine
  • Linea 230 (Trento – Ranzo/Margone) fino a Ranzo

Per informazioni aggiornate su orari e tratte

Come arrivare

Come raggiungere il Garda Trentino

Per raggiungere Ranzo da Riva del Garda seguire la SS 45bis (Gardesana) in direzione Trento fino a Vezzano e poi proseguire sulla SP18 fino a Ranzo.

Dove parcheggiare

Sono disponibili parcheggi gratuiti lungo la Strada di S. Vigilio (strada principale).

Le escursioni in sella alla vostra bicicletta richiedono abbigliamento e attrezzatura specifica. Anche in occasione di uscite relativamente brevi e agevoli, è sempre meglio essere ben equipaggiati per non incorrere in spiacevoli sorprese e per fronteggiare imprevisti come ad esempio un temporale improvviso o un calo di energia: anche gli imprevisti fanno parte del divertimento!

Ricordati inoltre di valutare bene il tipo di percorso che stai affrontando, le località che prevedi di attraversare e la stagione in corso. Ha piovuto? Attenzione! I sentieri saranno più scivolosi e quindi bisogna essere più cauti.

Cosa portare con sè durante un escursione in bicicletta?

  • scorta d'acqua adeguata in base al proprio fabbisogno (considerate temperatura, possibilità di rifornimento, durata del percorso)
  • snack (per esempio, frutta secca o barrette)
  • giacca antivento e antipioggia
  • maglia e calze di ricambio
  • crema solare
  • occhiali da sole
  • guanti da bici
  • mappa o dispositivo gps
  • torcia meglio se da casco o manubrio (un imprevisto o un guasto tecnico possono dilungare i tempi dell'escursione)
  • kit di primo soccorso
  • kit di riparazione bici per rimediare incidenti meccanici
  • fischietto di segnalazione

 Lasciate sempre detto a qualcuno dove siete diretti e per quanto tempo avete previsto per la vostra escursione.

Infine il numero telefonico in caso di emergenza è il 112.

Potrebbe interessarti anche...
Scopri i tour correlati
Ledro
Distanza 42,3 km
Durata 7 h 00 min
Differenza di altezza 1.028 m
Riva del Garda, Ledro
Distanza 29,0 km
Durata 6 h 55 min
Differenza di altezza 1.147 m
Tenno
Distanza 5,8 km
Durata 59 min
Differenza di altezza 163 m
Riva del Garda, Tenno
Distanza 22,0 km
Durata 3 h 14 min
Differenza di altezza 540 m
Valle dei Laghi
Distanza 43,8 km
Durata 7 h 30 min
Differenza di altezza 696 m
Comano, Valle dei Laghi
Distanza 21,2 km
Durata 4 h 10 min
Differenza di altezza 498 m
Stato
chiuso