booking
blog
meteo
webcam
social wall

Tesori Nascosti - Itinerario Da riva... a Riva

Info

Un itinerario semplice ed essenziale ci porta a scoprire gli scorci più belli di Riva del Garda, perché non sempre le cose che non vengono viste sono anche nascoste. Dalla riva del Lago alla splendida Chiesa dell'Inviolata passando per la città medievale, un'ora in compagnia di Riva. 

Partenza: Ufficio Informazioni, Riva del Garda
Arrivo: Largo Marconi (Chiesa dell'Inviolata) oppure Bastione
Lunghezza: 1,5 km
Durata: 1 h
Dislivello: 30m (Bastione 80m)
Difficoltà: facile (eccetto Bastione, medio/difficile)
Note: Adatto a passeggini e sedie a rotelle.


1. Fraglia della Vela e Spiaggia degli Olivi

Articolato complesso progettato negli anni Trenta da Giancarlo Maroni, l’architetto del Vittoriale di D’Annunzio. La Spiaggia degli Olivi era un elegante locale di incontro mondano e occasione di svago balneare per ospiti e residenti. La Fraglia della Vela nasceva invece come sede del sodalizio nautico che ancora la gestisce. Il nome Fraglia è stato suggerito dallo stesso D’Annunzio per ricordare le corporazioni medievali. Gli edifici dell'architetto Maroni sono oggetto dell'itinerario “L'architetto del Lago”

2. La Rocca / Museo Alto Garda

Si fa risalire all’accordo stipulato nel 1124 con il vescovo Altemanno, nel quale veniva concesso ai cittadini rivani di edificare una nuova fortezza in riva al lago. La Rocca ha accompagnato la storia del territorio, adattando il suo volto al mutare dei secoli. Nel primo Cinquecento viene abbellita e diventa anche saltuaria dimora dei principi vescovi. Subisce una trasformazione radicale alla metà dell’Ottocento, quando diventa caserma austroungarica e perde le sue caratteristiche medievali e rinascimentali. La recente ristrutturazione ha riportato in luce alcune strutture originarie e l’ha resa adatta a ospitare il museo. Bella la vista che si gode dal mastio.

Museo Alto Garda
Il Museo Alto Garda (MAG) Raccoglie il patrimonio storico e culturale di Riva e dell’Alto Garda. Ospita le sezioni permanenti dedicate alla Pinacoteca, all'Archeologia e alla Storia, gli spazi riservati alle mostre temporanee e il percorsolaboratorio INvento rivolto ai più piccolie alle famiglie.Imperdibile la vista dal mastio. Importante la sezione archeologica: le statue stelerinvenute ad Arco (Età del Rame), i segni della civiltà palafitticola di Ledro, i reperti della cultura preromana e romana, le epigrafi e i manufatti rinvenuti nell’Alto Garda. La pinacoteca presenta opere importanti dal Quattrocento ai nostri giorni: Monogrammista FW (sec. XV), Pietro Ricchi (sec. XVII), Francesco Hayez, Vincenzo Vela, Giuseppe Canella (sec. XIX).

Da non perdere:
La Sezione archeologica del Museo costituisce una delle maggiori collezioni in ambito provinciale e illustra i contesti archeologici e i reperti più significativi messiin luce nel territorio dell'Alto Garda, un'area particolarmente ricca di testimonianze del passato. Dai più antichi manufatti in selce del Monte Baldo riferibili all'Uomo di Neandertal agli abitati palafitticoli di Ledro e Fiavé, passando per le straordinarie statue-stele dell'età del Rame di Arco, il percorso espositivo riserva al visitatorespunti di grande interesse. Di particolare rilievo sono le importanti scoperte di età romana tra le quali spiccano il luogo di culto di Monte San Martino e i ritrovamenti effettuati nel centro storico di Riva del Garda con l'eccezionale complesso termale di via Pilati.

Prezzi e Orari: www.museoaltogarda.it

3. Piazza delle Erbe

È stata realizzata nel primo dopoguerra per destinarla a piazza del mercato demolendo alcune case danneggiate dalle bombe. Affacciato sulla piazza il loggiato del pesce. Il progetto è di Enrico Odorizzi che si è forse ispirato allo stile dell'architetto Giancarlo Maroni.

4. Piazza 3 Novembre

Già Piazza Granda e poi Piazza Benacense, rappresenta il cuore della città vecchia e di quella moderna. Qui trovano sede i Palazzi Pretorio e Municipale, la Torre Apponale e alcune dimore signorili. I portici di epoca scaligera che chiudono la piazza verso il porto e il lago ospitavano un tempo i mercati e le attività commerciali. 
Scopri di più scaricando la App Tesori Nascosti del Garda Trentino. 

 
Apprezziamo i Vostri suggerimenti e commenti: info@gardatrentino.it

iscriviti alla nostra

Newsletter
INVIA
BOOKING
  • Nessun costo di prenotazione
  • Offerte esclusive
  • Piattaforma sicura al 100%
  • Prenotazioni +39 0464 554444

Sito ufficiale di Garda Trentino S.p.A. - Azienda per il Turismo:

Riva del Garda (TN) Largo Medaglie d'oro, 5

Tel: +39 (0464) 554444 - Fax: +39 (0464) 025442

E-mail: info@gardatrentino.it

PEC: gardatrentino@pec.gardatrentino.it

Torbole sul Garda - Nago (TN) Lungolago Conca d'oro, 25

Arco (TN) Viale delle Palme, 1

Registro Imprese Trento, C.F. e P. IVA 01855030225

Cap. Soc. € 499.000,00 I.V. - REA N. 182762

Share